Quante diete hai fatto nella tua vita?

Quante diete avete fatto?

Quante hanno avuto successo e quante no?

Ne vogliamo parlare?

Io le ho provate tutte sia facendo da sola che andando dal nutrizionista.

Ma possiamo vivere tutta la vita a dieta?

Adesso poi si parla tanto di dieta equilibrata… ma che vuol dire?

Perché per mia esperienza la maggioranza delle persone finchè non hanno problemi specifici di salute, aprono il frigo e mangiano ciò che hanno a disposizione… 

pensano prima se stanno mangiando in modo equilibrato? Molto pochi.

Perché poi la dieta si inizia al supermercato giusto?

La cosa divertente è che siamo sempre a dieta ve ne rendete conto vero?

Il significato di dieta deriva dal greco e vuol dire: regime, stile, tenore di vita.

Purtroppo abbiamo stravolto questo significato e adesso quando si parla di dieta si intende sempre “dieta dimagrante” ma il “dimagrante” l’abbiamo perso per strada e ciò che è rimasto è più che altro il significato tipo: momento della vita in cui mi privo di qualcosa.

anche se mangiamo in modo scorretto siamo a dieta… se siamo arrivati ad avere un corpo che non ci piace più è perché abbiamo seguito una dieta scorretta per noi. 

Eppure se mi permetto di dire che sto sperimentando una dieta diversa, mi sento sempre dire le diete fai da te sono pericolose… e ogni volta mi verrebbe voglia di rispondere: 

perché scusa cosa fai tu ora? 

Non stai facendo una dieta fai da te?

Sei andata dal nutrizionista per mangiare come mangi?

Perché ci scommetto quello che volete ma la maggioranza delle persone mangia a caso e spesso non sa nemmeno quali sono i macro nutrimenti che assume ogni giorno.

Ricordo una ragazza che ho seguito che aveva paura di mangiare perché altrimenti ingrassava e l’unica soluzione che aveva trovato era non mangiare… ma la paura era proprio data dalla sua ignoranza in materia, non sapeva nemmeno quali alimenti fossero proteine e quali no.

Io toglierei da scuola il latino e metterei alimentazione.

Purtroppo l’alimentazione è uno di quei settori in cui ognuno dice la sua… anche gli stessi nutrizionisti hanno linee guida diverse… chi lavora con le calorie, chi senza, chi segue un regime alimentare specifico, chi lavora sulle proteine… insomma un casino!

Ma non parliamo di alimentazione… ciò che mi interessa molto è l’implicazione mentale che anche solo la parla “dieta” ci crea… 

Quando decidi di metterti a “dieta”, cambi modo di mangiare giusto? 

Quindi stai già dicendo al tuo cervello che come mangiavi prima era sbagliato giusto?

Eppure spesso dopo poco torniamo a mangiare come prima, ma non era sbagliato? E allora perché hai ricominciato? Cosa è successo?

Una dieta particolare la iniziamo per diversi motivi, per dimagrire, per ingrassare, per definirci, per motivi di salute, per sentirci meglio… quando vi siete messi a dieta per quale motivo lo avete fatto?

Io a parte la parentesi della mia vita in cui facevo attività agonistica e mi serviva una dieta specifica per avere prestazioni maggiori per il resto voglio essere magra perché mi piaccio di più… avere qualche kilo di troppo mentalmente mi manda giù di morale e più passano gli anni più devo stare attenta.

Solo che mettersi a dieta per dimagrire e non riuscirci è ancora più deprimente.

E pensate che più del 90% delle persone che si mette a dieta non riesce a dimagrire o torna come prima nel giro di pochi anni…

Deprimente vero?

Perché non riusciamo a mangiare cibo che ci fa bene e a mangiare poco?

Perché non riusciamo a seguire un programma alimentare che ci viene dato dal nutrizionista?

Perchè non riusciamo a stare a dieta dimagrante?

Tutto dipende dalle nostre convinzioni sulla dieta, sull’alimentazione e su ciò che pensiamo del cibo.

Pensateci bene, cosa vuol dire per voi mangiare? Che significato ha il cibo?

Cosa vi impedisce di decidere di mangiare una cosa piuttosto che un’altra? Cosa pensate serva per dimagrire? 

Molto spesso si pensa che dimagrire vuol dire privarsi, mangiare poco, pesare tutto, contare le calorie, non poter più mangiare quello che ci piace e così via…

Oppure pensiamo io non ci riesco, per me è impossibile, sono abituato così, e poi come faccio a organizzarmi…

Insomma ci creiamo nella mente così tante convinzioni e scuse che ci limitano che alla fine difficilmente riusciamo a raggiungere il nostro obiettivo di peso o di immagine che vogliamo.

Io ne ho provate tante di diete, e se ci si impegna funzionano tutte… e se vi interessa dopo vi dico quale ho preferito o quale ha funzionato prima, perché ogni metodo che ho usato ha delle caratteristiche diverse, alcune sono complesse da seguire altre per me erano stressanti.

Mangiare bene e aiutare il nostro corpo a vivere meglio è un’abitudine.

E ognuno deve trovare la sua, quella che lo fa stare meglio.

Per questo non sono mai riuscita a fidarmi di un nutrizionista, perché secondo me non esiste un modo che va bene per tutti, per questo io le ho volute provare tutte, per capire che effetti ha su di me. Certo che per farlo mi è servito studiare molto.

E alla fine ho deciso cosa faceva per me.

E poi è fondamentale capire il nostro rapporto con il cibo.

Perché spessissimo associamo il cibo ad un grande piacere e quindi ogni volta che mangiamo stiamo bene.

Le persone che arrivano ad essere anoressiche per esempio al contrario associano un tale odio verso il cibo che smettono di mangiare…

Quindi chiediti che significato ha per me il cibo e mangiare?

A me per esempio il cibo faceva compagnia. Ogni volta che ero sola avevo bisogno di sgranocchiare qualcosa… riempiva il vuoto della mia solitudine.

E per te cos’è?

Poi chiediti cosa voglio per la mia salute? Voglio morire in salute o stando male?

Sembra una domanda stupida, e tutti risponderete ovvio che non mi voglio ammalare, però in pochi ci comportiamo per evitare questa cosa…

Perché c’è chi fuma, mangia tantissimi zuccheri, fritti, insaccati di ogni tipo, alcool per non parlare dello stress e pensieri nocivi o persone nocive…

E va bene ogni tanto fare l’aperitivo o mangiare la torta, il problema è se lo facciamo continuamente.

Perché se io mangio “sano” sempre e poi ogni tanto “sgarro” non succede nulla, ma se io “sgarro” sempre  e mangio sano ogni tanto, a che serve?

E poi chiediti se continuo a mangiare come faccio ora come starò tra 5 anni?

E se al contrario iniziassi a mangiare in modo sano da oggi come starò tra 5 anni?

Quando viene da me qualcuno che vuole crearsi un obbiettivo di perdita peso , una delle cose che suggerisco sempre è studiare come funzionano gli alimenti e provarli tutti, perché spesso siamo abituati a mangiare sempre le stesse cose e ognuno può scegliere quelli che gli piacciono di più, imparare a cucinarli, perché per esempio le verdure non devi per forza mangiarle bollite, che tra l’altro fanno schifo.

Io non so cucinare e non mi interessa imparare e le verdure o le mangio crude oppure le trasformo in creme e ho imparato a metterci le spezie… ognuno deve anche trovare il suo metodo in base al tipo di vita che fa.

E’ fondamentale crearsi un significato per cui vogliamo mangiare in modo più sano, trasformare il significato che diamo al cibo e adattarlo a come siamo e alla vita che vogliamo fare e fondamentale è conoscere come funziona il cibo, e se non lo volete fare da soli, cercate un nutrizionista che vi insegni a mangiare non che vi dia una dieta fatta giorno per giorno. Se poi avete bisogno di questo fatevi fare anche questo.

Insomma per evitare di vivere la vita a dieta e continuare a ingrassare e dimagrire, è necessario cambiare stile di vita, non basta seguire una dieta dimagrante per un anno o qualche mese.

Io ci ho messo tanto a creare il mio stile di vita nuovo e che sia su misura per me.

Ho sempre avuto il problema di non sapere quanto mangiare e per anni ho seguito la dieta a zona, che bilancia carboidrati, proteine e grassi. Solo che è una dieta che toglie completamente pane, pasta, pizza e se la vuoi fare bene devi pesare ogni pasto. Però quando facevo attività fisica agonistica è stata fantastica solo che è complicata da seguire se devi mangiare fuori casa…

Adesso io seguo il digiuno intermittente, quindi mangio solo per 8 ore al giorno nelle altre digiuno. E’ uno stile di vita, e siccome ho imparato a mangiare bene mentre facevo la zona, quando si apre la finestra in cui posso mangiare, prediligo verdure e aggiungo parte proteica, quando mangio la pasta o la pizza, aumento le ore di digiuno… 

Io ho trovato il mio equilibrio e questo stile di vita mi fa stare bene, ho tantissime energie e non ingrasso più ma non mi privo di nulla.

Devi trovare il tuo, sperimentando e cercando di ascoltare il tuo corpo, non tutti i regimi alimentari vanno bene per tutti. 

E soprattutto se uno stile di vita ti porta stress è segno che va cambiato.

Raccontami cosa fai tu per rimanere in salute e rispondi alle domande che ho indicato prima… ma ne riparleremo di dieta, perché se non fai un lavoro mentale continuerai a rimanere incastrato nel circolo vizioso delle diete…

Francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: